Si rende nota la lettera prot. CONI n. 2240 del 3 febbraio 2014, a firma del Segretario Generale CONI, Dott. Roberto Fabbricini, mandata a tutte le Discipline Sportive Associate, gli Enti di Promozione Sportiva e le Associazioni Benemerite, dove si evidenziano in modo marcato e netto i divieti di utilizzo del logo CONI, a conferma di quanto vi avevamo già esposto in passato e segnalato adeguatamente sul sito.
 
(IN IMMAGINE: IL NUOVO LOGO CONI OPERATIVO DA GIUGNO 2014)
coni logo
A partire dall'anno 2005, per il tramite della CONI Servizi S.p.A., il Comitato Olimpico Nazionale Italiano aveva concesso agli Organismi Sportivi in indirizzo, riconosciuti ai fini sportivi, a titolo gratuito, l'autorizzazione all'utilizzo del logo CONI congiunto alla specifica dicitura "Disciplina Sportiva Associata al Coni" ovvero "Ente di Promozione Sportiva I Associazione Benemerita riconosciuto/a dal Coni".
 
I limiti e le condizioni per l'utilizzo erano indicate nel "Manuale per la gestione integrata dell'immagine del Comitato Olimpico Nazionale Italiano" approvato dalla Giunta Nazionale il 18/1/2005 e tutt'ora in vigore. I Presidenti degli Organismi Sportivi riconosciuti a quella data, oltre a ricevere il Manuale nell'aprile 2005, avevano sottoscritto per accettazione l"'Atto autorizzativo all'utilizzo degli asseti materiali", mentre quelli riconosciuti successivamente hanno ricevuto il Manuale contestualmente alla comunicazione dell'avvenuto riconoscimento .

In seguito, sia il "Regolamento degli Enti di Promozione Sportiva" approvato dal Consiglio Nazionale con deliberazione n° 1427 del 17/12/2010 ed entrato in vigore nel 2011, sia il "Regolamento dei Riconoscimenti ai fini sportivi delle OSA" approvato dal Consiglio Nazionale con deliberazione n° 1454 del 30/11/2011 ed entrato in vigore nel 2012, hanno evidenziato tra gli obblighi dell'Organismo Sportivo il rispetto del corretto utilizzo del logo CONI, ponendo in rilievo che il diritto a utilizzarlo in congiunzione con la specifica dicitura, acquisito con il riconoscimento ai fini sportivi in qualità di DSN/EPS, non è cedibile a terzi né ai propri affiliati e tesserati.

Il medesimo richiamo all'utilizzo del logo CONI non è ovviamente contenuto nel "Regolamento delle Associazioni Benemerite, la cui approvazione da parte del Consiglio Nazionale, con deliberazione n° 1139, risale al 30/10/2000, rimanendo comunque valide anche per le Associazioni Benemerite le norme contenute nel predetto Manuale.

Ebbene, sulla base dell'esperienza dei nove anni trascorsi dall'approvazione delle predette norme ed in attesa di una prossima organica rivisitazione delle norme stesse, appare quanto mai opportuno ribadire gli impieghi attualmente consentiti e quelli non consentiti (cfr. tabella di seguito), proprio alla luce dei casi concretamente verificatisi presso gli Organismi soprattutto da parte di quegli affiliati che apponendo indebitamente il logo nelle proprie esternazioni alimentano la falsa illusione nei soggetti coinvolti che, ad esempio, i titoli tecnici o professionali sportivi conseguiti siano "riconosciuti dal CONI".

In questo caso non si può non rammentare, segnatamente per gli EPS, quanto previsto dal Regolamento degli Enti di Promozione Sportiva ove all'art. 2, punto b, in tema di formazione rimarcando l'evidenza che l'ambito associativo di cui trattasi è sufficientemente contraddistinto dal logo dell'EPS di appartenenza privo dell'apposizione del riconoscimento CONI con relativo segno grafico.

Il divieto all'utilizzo del logo CONI vige per tutti gli affiliati alle FSN/DSA/EPS, anche per quelli che in virtù dell'iscrizione al Registro CONI e del conseguente riconoscimento ai fini sportivi, ritengono a torto di potersene fregiare apponendolo sui propri documenti.

NON E' CONSENTITO apporre il logo del CONI né da solo né in congiunzione con la specifica dicitura:
1) sul sito web dell'Organismo nazionale; delle sue strutture territoriali; delle sue sezioni/leghe specialistiche; delle sue affiliate; su qualsiasi altro sito web direttamente/indirettamente collegato all'Organismo; sulle pagine degli account sui social network (Facebook, Twitter ; etc... di tutti isoggetti sopra citati;
2) sui moduli di affiliazione dell'Organismo nazionale ovvero delle sue strutture territoriali o delle sue sezioni/leghe specialistiche;
sulle tessere di affiliazione rilasciate dall'Organismo nazionale ovvero dalle sue strutture territoriali e da tutti gli altri soggetti ad esso collegati di cui al punto 1 agli affiliati e agli iscritti; su qualsiasi altra tessera rilasciata per varie attività (es. giochi elettronici) dai soggetti di cui al punto 1;
3) sulla carta intestata in modo difforme rispetto a quanto consentito dal Manuale (logo CONI disgiunto dalla specifica dicitura, ovvero diversa dicitura con riferimento ad eventuali altri riconoscimenti;
4) sui comunicati stampa e sulle locandine che pubblicizzano eventi od attività sportive/formative prodotti dall'Ente di Promozione Sportiva e da tutti gli altri soggetti ad esso collegati di cui al punto 1;su manifesti, striscioni e su qualsiasi altro materiale promozionale, pubblicitario posizionato presso i luoghi di svolgimento di attività sportive/formative; sui diplomi/brevetti rilasciati al termine di corsi di formazione dall'Ente di Promozione Sportiva nazionale e da tutti gli altri soggetti ad esso collegati di cui al punto 1;
5) sulle pubblicazioni, riviste e testi pubblicati dall'Organismo nazionale e da tutti gli altri soggetti ad esso collegati di cui al punto 1, redatti non in collaborazione con la Scuola dello Sport del CONI.
(omissis...non di competenza)

Auspicando di ridurre praticamente a zero gli episodi di utilizzo improprio del logo istituzionale, si ringraziano tutti gli Organismi in indirizzo per la fattiva collaborazione di vigilanza sugli affiliati e tesserati e nel segnalare eventuali violazioni.
Resta inteso che in presenza di reiterate violazioni il CONI adotterà tutti gli opportuni provvedimenti a tutela, sia dandone mandato alla Direzione Affari Legali sia con l'apertura di un fascicolo a carico dell'Organismo coinvolto.
(firma Segretario Generale CONI - Roberto Fabbricini)

Sport Governo - In primo piano

Sport e Salute - In Primo Piano

IL RISPETTO DELLA PRIVACY E' LA NOSTRA PRIORITA'

NOTA! Questo sito utilizza i cookie di terze parti (social ecc) e tecnologie simili, non utilizza cookies di profilazione.  Chiudendo questo banner o cliccando su un qualunque elemento della pagina si accetta l'utilizzo dei cookie. E' possibile consultare l'informativa, negare il consenso ai cookie e per gli utenti personalizzarne la configurazione alla sezione dedicata.