Molte associazioni di consumatori, si sono attivate, per far richiedere ai propri assisti le quote pagate presso le associazioni e società sportive dilettantistiche per lo svolgimento di attività sportive.

Ma è una richiesta lecita?

Dobbiamo, prima di tutto, distinguere le diverse tipologie di somme versate a favore di associazioni e società sportive.

Se per le quote associative, di tesseramento e le erogazioni liberali, non vi sono dubbi,  per loro natura e ai sensi di legge e statutari , che sono escluse da eventuali restituzioni, più delicate da trattare sono le somme relative ai corrispettivi specifici per lo svolgimento delle attività (quote corsi,  attività didattiche, abbonamenti ecc.).

Anche in questo caso, per i nostri legali interpellati, non sussistono le condizioni di rimborso, in quanto:

- lo svolgimento di attività sportive, in relazione al miglioramento delle proprie prestazioni e miglioramento del proprio benessere psicofisico, non è vincolato a date certe di erogazione o a vincoli temporali, essendo il traguardo sportivo nel tempo un elemento variabile;

- la sospensione emergenziale attuale, impeditiva ai sensi di legge, non permette l'esecuzione della prestazione (l'obbligato è impossibilitato per cause di forza maggiore), Quindi si può escludere a priori, la disciplina dell'impedimento.

- l'impossibilità sopravvenuta ai sensi degli artt. 1256 -1258 c.c., avrà carattere temporaneo,  per cui, finita l'emergenza si potrà godere del ripristino delle attività;

Consigliamo, quindi,  di provvedere, tramite voucher o altro accordo,  con il socio o il tesserato, di differire l'esecuzione della prestazione per analogo periodo, relativo alla quota già versata. (abbonamento annuale, trimestrale, quota mensile ecc..).

L'esecuzione differita, esclude l'inadempienza da parte dell'obbligato (ASD/SSD).

La caduta di interesse, da parte del socio, tesserato, atleta, per questo breve periodo di tempo, è difficilmente sostenibile, in quanto lo stesso, si sarà posto degli obbiettivi a medio/lungo termine per il miglioramento delle proprie prestazioni fisiche e sportive.

 

 

Sport Governo - In primo piano

Sport e Salute - In Primo Piano

IL RISPETTO DELLA PRIVACY E' LA NOSTRA PRIORITA'

NOTA! Questo sito utilizza i cookie di terze parti (social ecc) e tecnologie simili, non utilizza cookies di profilazione.  Chiudendo questo banner o cliccando su un qualunque elemento della pagina si accetta l'utilizzo dei cookie. E' possibile consultare l'informativa, negare il consenso ai cookie e per gli utenti personalizzarne la configurazione alla sezione dedicata.