Indennità  collaboratore sportivo

AGGIORNAMENTO DEL 07/04/2020

🔴Dalle ore 14 di martedì 7 aprile invia un SMS al numero +39 339 9940875 con il tuo Codice Fiscale e ottieni l'appuntamento necessario per registrarti alla piattaforma di Sport e Salute e presentare la domanda.🔴

Vi arriverà un SMS di conferma con un codice univoco da utilizzarsi per l'accesso e la fascia oraria di operatività e il link per l' accesso nel quale dovrete cliccare per la prima volta nel link di registrazione  ( troverete clicca qui scritto in rosso).composto da una prima pagina di presa visione privacy (alla fine - tasto verde) e una seconda di inserimento dati (codice fiscale, mail e codice univoco). 

Attivata la registrazione, vi arriverà mail di conferma attivazione e potete procedere con l'accesso.

Cerchiamo di sintetizzare con le informazioni che stiamo ricevendo dai nostri associati (e che aggiorneremo e sistemeremo man mano)

La fase nr 1 della compilazione è molto intuitiva, da sottolineare di avere a portata di mano il Codice Fiscale dell'ASD/SSD. 
e di scegliere quale tipologia di rapporto si mantiene con l'ASD dichiarata (atleta dilettante,  allenatore/tecnico/istruttore, preparatore atletico, commissario di gara,  aribtro o ufficiale di gara,  direttore tecnico o sportivo, formatore didattico,  addetto salvamenti piscine, collaboratore amministrativo,  altro (da specificare) . Successivamente poi chiederenno anche il titolo di studio  e il livello in ambito sportivo che corrisponde ai livelli e alle figure SNAQ del CONI.  Ricordiamo che negli EPS indipendentemente dalla qualficia interna i tecnici sono sempe equiparati ad un  1° grado.

 

Verrà richiesta anche la durata ed il compenso pattuito con ASD/SSD e qual'è stato il compenso ricevuto nel 2019 (entrambi obbligatori - * rosso

Fase 2 caricare copia fronte retro di un documento di riconoscimento, e copia del contratto di collaborazione e la Lettera di Incarico
In mancanza di Contratto o Lettera di Incarico, copia della quietanza relativa all’avvenuto pagamento del compenso nel mese di febbraio 2020.

Caricati i file richiesti (accetta varie estensioni, tipo .pdf  .jpg  ecc.) click su procedi con la compilazione e si passa alla  Fase 3 che è l'invio della Domanda a Sport e Salute; la si può inviare anche in un secondo tempo, se non si avevano tutti i dati a disposizione.

Confermando l'invio si passa alla pagina seguente, che ti fa scaricare la domanda che hai appena compilato (da tenere per eventuali controlli).
Inviando la domanda, si riceve mail di avvenuta ricezione.

Finalmente in linea la GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA da parte di Sport e Salute SpA.

ATTENZIONE: dopo aver compilato sul sito di Sport e Salute la richiesta per l’indennità di 600 euro, il Presidente riceve una mail per la conferma della dichiarazione. A quel punto deve cliccare in un link e convalidare la domanda! Accertatevi quindi che i Presidenti ricevano la mail e provvedano alla conferma.

Vi arriverà una mail con questo contenuto:
Gentile Presidente,
il/la sig./sig.ra NOME COGNOME ai fini dell’indennità prevista dall’art. 96 del Decreto Legge n. 18/2020 ha dichiarato a Sport e Salute s.p.a. di avere in corso con ASS.SPORT.E DILETTANTISTICA DENOMINAZIONE un contratto di collaborazione sportiva con decorrenza dal gg/mm/aaaa, valido sino al gg/mm/aaaa, nella qualità di es. (Allenatore, tecnico, istruttore).
Per confermare la dichiarazione cliccare sul link sottostante e seguire le indicazioni a video
http: (link)...........
cliccate sul tasto CONVALIDA
 

IMPORTANTE: Chi ha commesso errori in sede di compilazione della domanda, con riferimento alle autocertificazioni ai sensi del DPR 445/2000, può mandare una mail all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., indicando nell'oggetto "Errore Autodichiarazione". 
Le dichiarazioni verranno tutte esaminate in fase di istruttoria.

Il testo della mail deve contenere la descrizione dell'errore, l'indicazione del campo compilato erroneamente e la realtà dei fatti (esempio: ho dichiarato di non avere percepito altro reddito per il mese di marzo 2020 e invece mi sono accorto che mi avevano pagato un lavoro svolto dal 10 al 25 marzo)

-------------------------------------------------------------

AGGIORNAMENTO DEL 06/04/2020 (fonte Sport e Salute)

È stato emanato il decreto del Ministro dell’Economia e delle Finanze, di concerto con il Ministro per le Politiche Giovanili e lo Sport, sulla base del quale sono definite le modalità di presentazione delle domande a Sport e Salute per ricevere l’indennità di 600 euro prevista dal Decreto Legge “Cura Italia” per il mese di marzo 2020 a favore dei collaboratori sportivi (art. 96, decreto-legge 17 marzo 2020, n.18).
 
Possono richiedere l’indennità i titolari di rapporti di collaborazione, già in essere alla data del 23 febbraio 2020 e ancora pendenti al 17 marzo 2020, data di entrata in vigore del Decreto Legge “Cura Italia”. È inoltre espressamente prevista una una priorità per i collaboratori sportivi che nel periodo d’imposta 2019 non abbiano percepito compensi superiori a 10.000 euro complessivi.

Possono accedere all’indennità i lavoratori titolari di un rapporto di collaborazione ai sensi dell’art. 67, comma 1, lettera m), del D.P.R. 22 dicembre 1986, n. 917 che possiedano i seguenti requisiti:
 - non devono rientrare nell’ambito di applicazione dell’art. 27 del Decreto Legge “Cura Italia”;
 - non devono aver percepito altro reddito da lavoro per il mese di marzo 2020;
 - non devono aver percepito, nel mese di marzo 2020, il Reddito di Cittadinanza;
 - non possono cumulare l’indennità con le altre prestazioni e indennità di cui agli articoli 19, 20, 21, 22, 27, 28, 29, 30, 38 e 44 del Decreto Legge “Cura Italia”.
 
La domanda dovrà essere compilata esclusivamente attraverso la piattaforma informatica che sarà attiva dalle ore 14:00 di martedì 7 aprile sul sito di Sport e Salute.
 
La procedura prevede tre fasi:
1) la prenotazione: per prenotarsi è necessario inviare un SMS con il proprio Codice Fiscale al numero che sarà disponibile da martedì 7 aprile su www.sportesalute.eu, (leggi qui l’informativa relativa alla privacy). Dopo aver inviato l’SMS, si riceverà un codice di prenotazione e l’indicazione del giorno e della fascia oraria in cui sarà possibile compilare la domanda sulla piattaforma;
2) l’accreditamento: per accreditarsi è necessario disporre di un proprio indirizzo mail, del proprio Codice Fiscale e del codice di prenotazione ricevuto a seguito dell’invio dell’SMS;
3) la compilazione e l’invio della domanda: subito dopo l’accreditamento, sarà possibile accedere alla piattaforma, compilare la domanda, allegare i documenti e procedere con l’invio.
 
SUGGERIMENTI:
In attesa della pubblicazione della piattaforma, ti consigliamo di:

A) caricare sul tuo computer, tablet o telefono il pdf dei documenti che andranno allegati (documento identità, contratto di collaborazione o lettera di incarico o prova dell’avvenuto pagamento della mensilità febbraio 2020);
B) avere a disposizione i tuoi dati essenziali, tra cui: Codice Fiscale, recapiti di posta elettronica e telefonici, residenza e IBAN per l’accredito della somma;
C) disporre dei dati relativi alla tua collaborazione sportiva, tra cui: nominativo delle parti contraenti, decorrenza, durata, compenso e tipologia della prestazione;
D) conoscere l’ammontare complessivo dei compensi sportivi ricevuti nel periodo d’imposta 2019;
E) accertarti che il rapporto di collaborazione per cui intendi presentare la domanda di indennità rientri, ai sensi dell’art. 2 del Decreto Ministeriale, nell’ambito di cui all’art. 67, comma 1, lettera m), del decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917 e che sia presso Federazioni Sportive Nazionali, Enti di Promozione Sportiva, Discipline Sportive Associate, oppure presso Società e Associazioni Sportive Dilettantistiche;
F) verificare che sussistano tutti gli altri requisiti di legge richiesti (esempio: non avere diritto a percepire altro reddito da lavoro per il mese di marzo 2020, non essere pensionato, non essere co.co.co iscritto alla gestione separata INPS, non essere percettore del Reddito di Cittadinanza, etc.);
G) disporre del codice fiscale o della Partita Iva della Associazione/Società/Organismo Sportivo per cui si presta la collaborazione;
H) se collabori con un’Associazione o una Società Sportiva Dilettantistica, che sia iscritta al Registro del CONI;
I) Verificare, se collabori con una Federazione Sportiva Nazionale, una Disciplina Sportiva Associata o un Ente di Promozione Sportiva, che sia riconosciuto dal CONI.
L’indennità sarà erogata direttamente da Sport e Salute sul conto corrente indicato dal richiedente in fase di presentazione della domanda.
Le indennità saranno erogate sino a concorrenza del fondo di 50 milioni di euro riconosciuti alla Società per l’erogazione delle indennità.
 
 FAQ DI SPORT E SALUTE allegate in calce all'articolo, assieme alla Guida per la scansione dei documenti
 
------------------------------------------------

AGGIORNAMENTO DEL 03/04/2020

Confermata dal Ministro la data dell'operatività per il bonus di € 600,00.
Da indiscrezioni, da lunedì 06 aprile, ci sarà una piattaforma operativa per consentire l'inserimento delle autocertificazioni che verranno stampate e dei documenti richiesti.
Probabile ulteriore discriminante, sarà il non superamento della soglia degli € 10.000 lordi nel precedente anno (oltre la quale non si avrà accesso al bonus).
Probabile, inoltre, la ricerca di altre risorse oltre ai 50 milioni già predisposti.
Particolare attenzione, il ministro la pone, nel video pubblicato sulla sua pagina social, anche per le situazioni locative pubbliche e private a carico delle associazioni e società sportive.
In ogni caso, rimaniamo in attesa di decreto ministeriale per avere le informazioni esatte e definitive in merito.

-------------------------------------------------

Al fine di evitare, da parte di enti terzi, settori, aziende commerciali, la richiesta non dovuta di dati, al limite dello sciacallaggio ( visto il periodo emergenziale),  siamo a ricordarvi che le richieste per ricevere l'indennità in qualità di collaboratore sportivo, devono essere inviate, esclusivamente, dall'interessato, che rientri nei parametri di cui all'art.96 del Decreto Cura Italia e del decreto MEF di prossima uscita (entro 1 aprile), se non titolare di Partita IVA.

Se titolare di partita IVA, il professionista sportivo dovrà rientrare nei parametri dell'art.27 dello stesso decreto o nel caso di iscrizione al Fondo pensioni ex PALS, a quelli dell'art.38. (l'indennità in questo caso verrà erogata dall'INPS).

Cercheremo, con questo articolo, di dare le informazioni e le modalità operative dettagliate, nei tempi e modi previsti dalla normativa.

La norma (art.96) prevede un’indennità per i rapporti di di collaborazione già in essere alla data del 23 febbraio 2020 “presso federazioni sportive nazionali, enti enti di promozione sportiva, società e associazioni sportive dilettantistiche” di cui all’art. 67, comma 1, lettera m), del decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, che non concorre alla formazione del reddito.

 
Altro fondamentale requisito è che il collaboratore non percepisca altri redditi di lavoro.
 
L’indennità è quella prevista per i professionisti e lavoratori con rapporto di collaborazione coordinata e continuativa e corrisponde a 600 euro per il mese di marzo.
 
Le domande degli interessati sono presentate a Sport e Salute S.p.A. Saranno istruite secondo ordine cronologico di presentazione.
 
Fondamentale che l'Associazione e/o Società sportiva dilettantistica, sia correttamente iscritta a Registro CONI.
 
Le modalità di presentazione delle domande saranno individuate con decreto del Ministro dell’Economia e delle Finanze, di concerto con l’Autorità delegata in materia di sport, da adottare entro 15 giorni dalla data odierna.
 
Con lo stesso decreto verranno definiti i criteri di gestione del fondo e le forme di monitoraggio della spesa e del relativo controllo.
-------------------------------

OPERATIVITA' - Suggerimenti ed indicazioni:

Premesso che molti requisiti saranno oggetto di autocertificazione, riteniamo utile predisporre la seguente documentazione a corredo della pratica e/o per successivi controlli futuri su quanto dichiarato (attenzione alle dichiarazioni mendaci, oggetto di sanzioni penali).
 
- Copia del contratto di collaborazione e/o lettera di incarico
- Eventuale ricevuta di invio comunicazione a Centro per l'Impiego
- Tesseramento (copia delle tessera o numero tessera in corso di validità)
- Qualifiche (copia del diploma o tesserino tecnico)
- Certificato di iscrizione al Registro CONI della ASD/SSD di appartenenza o almeno screenshot della videata di iscrizione recperabile dal sito del CONI a questo link: https://www.coni.it/it/registro-societa-sportive.html
- C.U. relativa all'anno/i precedente/i.
 - Documento di identità in corso di validità da allegare ad eventuale autodichiarazione
 
Molto utile, qualora non fosse previsto il click day e l'inserimento dei dati via form su sito di Sport e Salute SpA, avere una PEC personale per eventuale invio di documentazione con data certa.
 
ATTENZIONE:
A conferma di quanto detto sopra ecco comunicazione di Sport e Salute SpA

Non appena emanato il decreto, sarà data pubblicazione sul sito alle modalità di presentazione delle domande.

Si precisa che, alla data del 23 marzo 2020, non essendo ancora stato emanato il relativo decreto, non esiste alcun modulo di presentazione della domanda o format di autocertificazione e che, per presentare la domanda, occorrerà attendere le modalità che la società Sport e Salute pubblicherà sul proprio sito istituzionale

https://www.sportesalute.eu/primo-piano/1889-collaboratori-sportivi-informazioni-riguardanti-l-indennit%C3%A0-di-cui-all-art-96-del-dl-cura-italia.html

Allegati:
Scarica questo file (Cura_Italia_FAQ_compressed.pdf)FAQ Cura Italia - Sport e Salute[FAQ Cura Italia - Sport e Salute]396 kB
Scarica questo file (Guida_Scansione_cura_italia_compressed (1).pdf)Guida scansione documenti[Guida scansione documenti]295 kB
Scarica questo file (Testo_decreto_ministeriale_06.04.2020.pdf)Decreto MEF 06 04 2020[Decreto MEF 06 04 2020 bonus 600 euro sportivi]125 kB

Sport Governo - In primo piano

Sport e Salute - In Primo Piano

IL RISPETTO DELLA PRIVACY E' LA NOSTRA PRIORITA'

NOTA! Questo sito utilizza i cookie di terze parti (social ecc) e tecnologie simili, non utilizza cookies di profilazione.  Chiudendo questo banner o cliccando su un qualunque elemento della pagina si accetta l'utilizzo dei cookie. E' possibile consultare l'informativa, negare il consenso ai cookie e per gli utenti personalizzarne la configurazione alla sezione dedicata.