Il Dipartimento per lo sport ha predisposto, raccogliendo le indicazioni del CTS, le linee guida per gli eventi e le competizioni sportive con presenza di pubblico.  Il documento è aggiornato al 01/06/2021.

Le presenti Linee guida redatte dal Dipartimento per lo sport della Presidenza del Consiglio dei ministri recepiscono le raccomandazioni del Comitato Tecnico Scientifico, sentita la Federazione Medico Sportiva Italiana, e forniscono le informazioni utili e i criteri di base che ogni Comitato organizzatore e/o Ente promotore deve assumere nella organizzazione e nella gestione di eventi sportivi, sia svolti all’aperto che in impianti sportivi al chiuso.

I decreti legge a cui fanno riferimento le linee guida, normano gli eventi sportivi che si possono effettuare in zona gialla, dal numero massimo di spettatori all'aperto e al chiuso e sul timing al via libera al pubblico anche per competizioni non di preminente interesse nazionale. 

Con nota del Dipartimento dello Sport, sul proprio sito, viene annunciato il pagamento della prima tranche di contributi a fondo perduto per il settore sportivo dilettantistico, legato al rifinanziamento 180 milioni il "Fondo unico per il sostegno delle associazioni sportive e società sportive dilettantistiche”, inserito nel decreto Sostegni - bis.

L’elargizione di contributi a fondo perduto in favore delle ASD e SSD per coprire alcuni costi sostenuti durante i mesi di sospensione delle attività, mantiene le stesse caratteristiche operative di quelli ricevuti nel 2020.

Le ASD e /SSD già beneficiarie dei contributi a fondo perduto del Dipartimento per lo sport nel 2020 riceveranno automaticamente anche per l’anno 2021, senza necessità di presentare una nuova domanda, la prima tranche del nuovo contributo a fondo perduto.

ATTENZIONE AGGIORNAMENTO DEL 05/06/2021

Con nota nel proprio sito, il Dipartimento dello Sport, dopo le ordinanze del Ministero della Salute, con l'accesso delle prime regioni in zona bianca, ha aggiornato le linee guida.

Evidenziamo le disposizioni precise per la determinazione del numero massimo di persone che possono essere presenti in contemporanea all’interno della struttura.

Si dovrà prendere in considerazione la misura di 12mq per persona, considerando 9 per il computo i metri quadrati (al chiuso) dell’intera struttura. Nel computo delle compresenze va considerato anche il personale diretto o indiretto che vi presta servizio in quel momento. Per quanto riguarda attività e corsi di gruppo, il numero massimo di cui sopra è 5mq per partecipante, prendendo in considerazione l’ampiezza dell’ambiente in cui l’attività viene svolta.

Sdoganato, al punto 6 l'utilizzo delle docce, ecco i punti salienti:

L’uso delle docce è consentito, salvo diverse esplicite disposizioni normative di ordine più restrittivo.

In ogni caso sarà necessario organizzare gli spazi e le attività nelle aree spogliatoi e nelle docce in modo da assicurare il distanziamento interpersonale (ad esempio prevedere postazioni d’uso alternate) o separare le postazioni con apposite barriere.

Con l'approvazione in via definitiva del c.d. DL Sostegni, viene ripristinato il voucher per i servizi sportivi, con alcune novità rispetto al precedente, presente nel Decreto "Rilancio" del 2020.

Dal testo coordinato disponibile in G.U.

Sport Governo - In primo piano

IL RISPETTO DELLA PRIVACY E' LA NOSTRA PRIORITA'

NOTA! Questo sito utilizza i cookie di terze parti (social ecc) e tecnologie simili, non utilizza cookies di profilazione.  Chiudendo questo banner o cliccando su un qualunque elemento della pagina si accetta l'utilizzo dei cookie. E' possibile consultare l'informativa, negare il consenso ai cookie e per gli utenti personalizzarne la configurazione alla sezione dedicata.